fbpx

Cagliari, la Sella del Diavolo

Ogni singola goccia che cade dal cielo, su questo promontorio di roccia bianca che si affaccia sul mare, è infinitamente preziosa e non viene sprecata.

Lo sapevano i fenici, i punici e i romani, che scavando il duro calcare della Sella del Diavolo crearono delle grandi cisterne per la raccolta dell’acqua accanto al tempio dedicato alla dea Astarte.

E lo sanno gli arbusti, i fiori di rara bellezza e le piante, che per vivere in questo luogo esposto a tutti i venti, il sole e l’aria salmastra, trattengono tutta l’acqua che possono per regalare colori, emozioni e profumi di oli essenziali in tutte le stagioni dell’anno.

La Sella è uno dei monumenti naturali più importanti della città che offre emozionanti sentieri alla scoperta di bianche falesie a picco sul mare; panorami che spaziano fin dove si vuole, davanti a un mare con i colori più belli.

Il percorso permetterà di raggiungere punti di rara bellezza che ripagheranno il prezzo di aver passeggiato per qualche ora lungo sentieri semplici, agevoli e indimenticabili.

Siti di Interesse:

  • Torre del Poetto
  • Tempio di Astarte
  • Costruzioni militari della Seconda guerra mondiale.
  • Cisterna romana per la raccolta dell’acqua
  • Cisterna fenicio-punica per la raccolta dell’acqua
  • Depositi fossiliferi miocenici

Difficolta: 4/10
Tipo di escursione: naturalistica
Indirizzo e orario partenza: Piazza San Bartolomeo, Cagliari ore 10:00. Prima dell’escursione la direttrice degli scavi archeologici della Sella del Diavolo, Adele Ibba, illustrerà gli aspetti archeologici del sito.
Indirizzo arrivo: parcheggio Calamosca
Lunghezza percorso: 4 km circa
Durata percorso: 3h circa
Contatti per le prenotazioni: Sardfulness di Emanuele Pittoni (guida ambientale escursionistica); Tel: 3409082509; mail: sardfulness@gmail.com; www.sardfulness.com; Contatto Facebook: @sardfulness
Si consiglia di utilizzare scarpe chiuse antiscivolo.
Munirsi di una bottiglia di 1lt acqua e snack (frutta secca, frutta fresca).